La nuova norma UNI EN ISO 14001:2015

Il 15 settembre 2015, ISO (International Organization for Standardization) ha pubblicato la nuova edizione della norma UNI EN ISO 14001 " “Sistemi di gestione ambientale - Requisiti e guida per l'uso” che sostituirà la precedente versione datata 2004. Per l'entrata in vigore, IAF (International Accreditation Forum) ha fissato un periodo transitorio di 3 anni dalla pubblicazione. 

Quali sono gli effetti dell’introduzione della nuova norma per le organizzazioni già certificate UNI EN ISO 14001:2004 e per le organizzazioni che desiderano procedere con la prima certificazione?

Fino al 2018, saranno valide le nuove certificazioni e i rinnovi emessi a fronte di entrambe le edizioni della norma ISO 14001, sia 2004 che 2015. La data di scadenza delle certificazioni ISO 14001:2004 emesse durante il periodo transitorio di 3 anni dovrà però corrispondere alla fine di tale periodo.

A partire dal 2018, cesseranno di valere, e saranno conseguentemente revocate, le certificazioni rilasciate a fronte della ISO 14001:2004.

Quali sono le principali novità introdotte con la nuova edizione del 2015?

La norma ISO 14001 stabilisce i requisiti per un sistema di gestione ambientale che un'organizzazione può utilizzare per sviluppare le proprie prestazioni ambientali.  Si tratta di una delle norme più utilizzate al mondo, con più di 300.000 certificati emessi ogni anno a livello globale, il che indica come molte organizzazioni pongano ai primi posti della loro agenda il loro impatto sull’ambiente.

La nuova versione, oltre all’adozione della struttura ad alto livello, presenta varie novità sostanziali, tra cui:

  • maggiore coinvolgimento della direzione riguardo l’attuazione dei requisiti del sistema di gestione ambientale;

  • adozione di un approccio che prenda in considerazione gli impatti connessi ad ogni fase del ciclo di vita di un prodotto o di un servizio;

  • individuazione dei rischi e delle opportunità che influiscono sul sistema di gestione ambientale;

  • miglioramento della performance ambientale con particolare accento sulle iniziative proattive;

  • maggior allineamento con gli indirizzi strategici dell’organizzazione;

Cosa possono fare le organizzazioni per adeguarsi alla nuova norma?

Le organizzazioni certificate secondo la vecchia edizione della norma dovrebbero, sin da ora, valutare i cambiamenti resi necessari dalla nuova revisione e identificare i gap rispetto ai nuovi requisiti, al fine di programmare e gestire al meglio il processo di transizione.